Prestito al 20% mensile, due arresti

Hanno prestato 14 mila euro ad un tasso del 20% mensile che aumentava in caso di dilazione del pagamento arrivando anche ad oltre il 400% su base annua, pretendendo alla fine 40 mila euro per estinguere il debito. Padre e figlio, Carmelo e Pietro Condrò, di 59 e 37 anni, commercianti, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Taurianova in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Palmi per usura aggravata, estorsione e lesioni aggravate. Le indagini sono iniziate dopo la denuncia di un commerciante. Secondo l'accusa, padre e figlio avrebbero ripetutamente minacciato, anche di morte, ed aggredito la loro vittima per costringerla a restituire il denaro con tutti gli interessi. In un'occasione, gli avrebbero impedito di allontanarsi con la propria autovettura danneggiandola con calci. In un'altra sono andati a casa dell'uomo colpendolo ripetutamente.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Falsi ricorsi contro le banche, arrestati in provincia di Messina avvocati e procacciatori d' affari
    La Provincia di Messina
  2. MESSINA/CATANIA: 'Prendevano i soldi ma niente cause', arrestati 3 avvocati
    95047.it
  3. Messina, i ricorsi contro le banche erano un bluff: arrestati avvocati e procacciatori d'affari
    Palermo Repubblica
  4. Politiche 2018: Cancelleri a Messina presenta i suoi '5 stelle'
    MessinaOra.it
  5. Messina: avvocati fingevano di offrire assistenza legale gratuita in processi civili mai intentati, 4 arresti
    StrettoWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Zungri

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */